Sensori ottici

Home 9 Immagini satellitari 9 Sensori ottici

Beijing – 3

Il satellite, lanciato con successo l’11 giugno 2021, fa parte della costellazione di satelliti Beijing insieme a Beijing 1 e 2. Il satellite acquisisce pixel con una risoluzione di 0,5 m nel pancromatico e 2 metri nel multispettrale.

Scheda tecnica →

Beijing – 3
DEIMOS-2

DEIMOS-2

l satellite DEIMOS-2 di proprietà e gestito da Deimos Imaging, è un agile satellite ad alta risoluzione multispettrale in grado di fornire immagini pan-sharpened a 75-cm grazie a un ricampionamento del dato originale pancromatico (1 metro di risoluzione). Il satellite è gestito da 4 stazioni a terra che assicurano un contatto continuo e quindi la possibilità di scaricare i dati ogni 90 minuti.

DEIMOS-2 è stato sviluppato da  Elecnor Deimos in collaborazione con la coreana Satrec-Initiative.

Scheda tecnica →

GAOFEN-1

È una costellazione di 4 satelliti, il primo è stato lanciato nel 2013 e gli altri tre sono stati lanciati nel 2018. Le principali applicazioni di questi sensori sono le indagini sulle risorse del suolo, la gestione delle risorse minerarie, monitoraggio atmosferico e marittimo, monitoraggio di eventi catastrofici. I satelliti sono gestiti dalla compagnia cinese Spacewill.

Scheda tecnica →

GAOFEN-1
DMC Constellation

DMC Constellation

La costellazione DMC è composta da un gruppo di satelliti che forniscono dati multispettrali a 22 metri di risoluzione, con la possibilità di acquisire immagini di grandi dimensioni (fino a 640 x 1,300 km).

I vantaggi di una costellazione di questo tipo sono la possibilità di avere tempi di rivisitazione molto brevi, copertura rapida di ampie aree, capacità di acquisizione giornaliera elevata, un prezzo competitivo.

Scheda tecnica →

FORMOSAT-2

FORMOSAT-2 è un satellite ottico ad alta risoluzione in grado di rivisitare lo stesso punto sul globo ogni giorno nelle stesse condizioni di osservazione. È il primo satellite di telerilevamento sviluppato dalla National Space Organization (NSPO), ed è stato lanciato in orbita il 19 maggio del 2004. La risoluzione geometrica è di 2 metri nel pancromatico e 8 metri nel multispettrale.

Le immagini acquisite da FORMOSAT-2 possono essere utilizzate per varie applicazioni tra cui la ricerca delle risorse naturali, la selvicoltura, la protezione dell’ambiente, la prevenzione delle catastrofi, le operazioni di soccorso, e altre applicazioni.

Scheda tecnica →

FORMOSAT-2
GeoEye-1

GeoEye-1

Lanciato il 06 settembre 2008, GeoEye-1 è un satellite ottico ad altissima risoluzione che acquisisce immagini con una risoluzione di 50 cm in modalità pancromatica e di 2 m in modalità multispettrale (le bande del multispettrale sono blu, verde, rosso e infrarosso vicino). Come Ikonos, anche GeoEye-1 acquisisce immagini anche in stereoscopia, fornendo così coppie di immagini utili per l’estrazione di Modelli Digitali del Terreno (DEM).

Le applicazioni delle immagini GeoEye-1 sono molteplici: tra queste c’è sicuramente la sicurezza, i trasporti, la cartografia di base, la gestione delle emergenze, e il monitoraggio ambientale.

Scheda tecnica →

IKONOS

Il satellite IKONOS 2 è stato lanciato con successo il 24 settembre 1999 con un vettore della Lockheed Martin dalla base aerea di Vandenberg, in California; è stato il primo di una nuova generazione di satelliti ad alta risoluzione. Il satellite è un “agile platform” il che significa che può posizionarsi per acquisire immagini per la specifica area di interesse. IKONOS ha la risoluzione di 1 metro in pancromatico (nominale a <26° off nadir) e 4 metri in multispettrale.
Come GeoEye-1, anche Ikonos acquisisce immagini anche in stereoscopia, fornendo così coppie di immagini utili per l’estrazione di Modelli Digitali del Terreno (DEM).

Scheda tecnica →

ikonos
KazEOSat-1

KazEOSat-1

KazEOSat-1, lanciato nel mese di aprile 2014, è un satellite ad alta risoluzione (1 metro) che fornisce monitoraggio mono e stereo di alta qualità.

KazEOsat-1 fornisce dati di alta qualità su aree di interesse problematiche, per applicazioni di monitoraggio nel campo delle risorse naturali e agricole, così come in quelle per la difesa e sicurezza.

Scheda tecnica →

KazEOSat-2

KazEOSat-2,  lanciato nel mese di aprile 2014, è un satellite con 5 bande multispettrali a una risoluzione tra 6 e 5 metri.La presenza della banda Red-Edge lo rende molto utile per la caratterizzazione della vegetazione. Il satellite rientra nel programma nazionale kazakho di monitoraggio terrestre.

Scheda tecnica →

KazEOSat-2
Kompsat-2

Kompsat-2

Kompsat-2 è un satellite della compagnia coreana KARI (Korea Aerospace Research Institute) a 1 metro di risoluzione. Kompsat-2 è in orbita dal 2006 e di conseguenza presenta un enorme archivio di immagini a disposizione, che supera i 600 milioni di km2. Questo satellite rappresenta il precursore dei più risoluti Kompsat-3 e Kompsat-3A.

Scheda tecnica →

Kompsat-3

KOMPSAT-3 è un satellite ottico coreano ad alta risoluzione (50 cm) della compagnia KARI (Korea Aerospace Research Institute). La missione è finanziata dal MEST (Ministero dell’Istruzione, Scienza e Tecnologia). Il progetto è stato avviato nel 2004. L’obiettivo è di offrire una continuità di osservazione con i satelliti KOMPSAT-1 e KOMPSAT-2 e continuare a soddisfare le esigenze di immagini ottiche ad alta risoluzione. Le applicazioni principali sono nell’ambito dei Sistemi Informativi Geografici, del monitoraggio ambientale e agricolo, nonché applicazioni oceanografiche.

Scheda tecnica →

Kompsat-3
Kompsat-3A

Kompsat-3A

KOMPSAT-3A è un satellite ottico coreano ad alta risoluzione (40 cm) della compagnia KARI (Korea Aerospace Research Institute).

È un satellite quasi gemello di Kompsat-3. Ha una risoluzione di 55cm nel PN e 2m nel MS.

Scheda tecnica →

Pleiades 1A e Pleiades 1B

I satelliti Pléiades sono sensori ad altissima risoluzione di AIRBUS. Questa costellazione è in grado di fornire immagini a colori ortorettificate a 50 cm di risoluzione, con un tempo di rivisitazione giornaliero di qualsiasi punto della Terra. Inoltre i Pléiades sono in grado di acquisire immagini ad alta risoluzione stereo in un solo passaggio.
L’accuratezza dell’immagine è di circa 3 metri, ma può essere migliorata – fino all’eccezionale valore di 1 metro – con l’uso di GCP. Poiché il satellite è stato progettato principalmente per la gestione delle emergenze, la richiesta di immagini può avvenire fino a sei ore prima dell’acquisizione.

Scheda tecnica →

Pleiades 1A e Pleiades 1B
Pleiadés Neo

Pleiadés Neo

Costellazione di 4 satelliti ad alta risoluzione. Primo lancio 29 aprile 2021. Compagnia AIRBUS DEFENCE AND SPACE

Scheda tecnica →

QuickBird

QuickBird è un satellite ad alta risoluzione della DigitalGlobe, la compagnia americana leader mondiale nella fornitura di dati da satellite.Il satellite è stato lanciato nel 2001 e acquisisce immagini alla risoluzione di 60 cm per il pancromatico e 2,5 m per le bande multispettrali. Può acquisire fino a 75 milioni di kmq di superficie all’anno, generando così un ampio catalogo di dati.
I dati del satellite QuickBird sono adatti a molti tipi di applicazione diverse, dal monitoraggio ambientale al change detection.

Scheda tecnica →

QuickBird
Spot-5

SPOT-5

SPOT-5 è stato lanciato con successo in orbita il 4 maggio del 2002. Insieme ad uno strumento di alta risoluzione, a bordo è presente anche un sensore chiamato VEGETATION 2 che fornisce dati di monitoraggio ambientale in tutto il mondo, in continuità con VEGETATION 1 su SPOT-4. Rispetto ai suoi predecessori, SPOT-5 offre funzionalità molto più avanzate: con la sua risoluzione che può arrivare a 2,5 metri per il pancromatico e lo swath molto ampio (fino a 60 km x 120 km), SPOT-5 offre un equilibrio ideale tra alta risoluzione e ampia area di copertura.

La copertura offerta da SPOT-5 è una risorsa fondamentale per applicazioni come mapping di media scala (1:25 000 e 1:10 000), la pianificazione urbana e rurale, l’esplorazione di petrolio e gas, e la gestione delle catastrofi naturali. Inoltre la possibilità di acquisire in stereo permette di generare coppie di immagini da cui estrarre modelli 3D del terreno. Con la sua banda Short Wave Infrared (SWI) SPOT 5 è particolarmente adatto per identificare la vegetazione e soprattutto il legname, e per le applicazioni geologiche.

Scheda tecnica →

SPOT 6-7

Con SPOT 6 e 7, Astrium non solo assicura la continuità della missione SPOT che dal 1986 ha raccolto un archivio di più di 30 milioni di scene.

Questa nuova generazione di satelliti ottici dispone anche di miglioramenti tecnologici e avanzate prestazioni di sistema che aumentano la reattività e la capacità di acquisizione nonché a semplificare l’accesso ai dati.

Scheda tecnica →

Spot 6-7
SUPERVIEW-1

SUPERVIEW-1

Superview-1 è una costellazione di 4 diversi satelliti identici ad alta risoluzione che girano sulla stessa orbita. I satelliti sono gestiti dalla compagnia cinese Spacewill.

I primi due satelliti sono stati lanciati nel Dicembre 2016 e gli altri due a Gennaio 2018.

Scheda tecnica →

SUPERVIEW-2

Sono da poco disponibili le immagini del satellite ottico ad alta risoluzione SuperView-2. Le opzioni di risoluzione disponibili sono due: 40 cm e 50 cm. Il bundle è disponibile nelle opzioni: pancromatico + 4 bande multispettrali e pancromatico + 6 bande multispettrali

Scheda tecnica →

SUPERVIEW-1
TripleSat Constellation

TripleSat Constellation

È una costellazione di 3 satelliti ottici ad alta risoluzione (1m) che consente di acquisire ogni giorno in qualsiasi punto del globo.

Archivio Italia →

WorldView-1

WorldView-1 è uno dei più moderni satelliti commerciali attualmente in orbita, equipaggiato con strumenti all’avanguardia per la geolocalizzazione accurata e dotato di un sensore pancromatico che fornisce immagini alla risoluzione di 50 cm. Lanciato nel 2007, WorldView-1 è di proprietà della Digital Globe. Il sensore acquisisce anche in modalità stereo con un alto grado di precisione; le coppie stereo così generate possono essere utilizzate per l’estrazione di Modelli Digitali del terreno (DEM).

Scheda tecnica →

WorldView-1
WorldView-2

WorldView-2

WorldView-2, lanciato nell’ottobre 2009, è il primo satellite commerciale ad alta risoluzione con 8 bande multispettrali. Operando ad una altitudine di 770 chilometri, WorldView-2 offre una risoluzione geometrica di 46 cm nella banda pancromatica e 1,85 metri nel multispettrale. WorldView-2 ha un tempo medio di rivisitazione di 1,1 giorni ed è in grado di raccogliere fino a 785 mila chilometri quadrati di immagini al giorno.
Con WorldView-2, DigitalGlobe espande notevolmente la propria offerta di prodotti, sia per clienti commerciali e governativi.

Scheda tecnica →

WorldView-3

Il satellite WorldView-3 è stato lanciato nell’Agosto del 2013 ed è il primo satellite commerciale ad alta risoluzione multi-payload con capacità super-spettrale. WorldView-3 ha una capacità di acquisizione unica con una banda pancromatica a 31 cm di risoluzione, 8 bande multispettrali a 1.24 m, 8 bande di infrarosso a onde corte (SWIR), 12 bande dello strumento CAVIS.

Scheda tecnica →

WorldView-3
WorldView-4

WorldView-4

WorldView-4 è un satellite della DigitalGlobe lanciato l’11 Novembre 2016, della stessa classe di GeoEye-1 lanciato nel 2008. Oltre alla risoluzione spaziale di 0.30 m, WorldView-4 offre un’elevata accuratezza planimetrica che arriva fino a 4m CE90 senza punti di controllo. La prima immagine resa pubblica di WorldView-4 è del 26 Novembre e mostra il Yoyogi National Gymnasium a Shibuya, Tokyo. Il sito ha ospitato i giorchi olimpici del 1964 e li ospiterà nuovamente nel 2020.

Scheda tecnica →

Vuoi maggiori informazioni sui sensori ottici?

Lascia la tua email e un membro del nostro team ti ricontatterà per parlare della soluzione perfetta per te.