Sensori radar

Home 9 Immagini satellitari 9 Sensori radar

COSMO-SkyMed

COSMO-SkyMed costituisce il maggiore investimento italiano nel settore dell’Osservazione della Terra, realizzato grazie alla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Italiana e il Ministero della Difesa. COSMO-SkyMed è una costellazione di 4 satelliti radar, dei quali il primo è stato lanciato a metà del 2007, e il quarto ed ultimo il 6 novembre 2010. I sensori presenti sui satelliti sono radar ad apertura sintetica (SAR) ad alta risoluzione operanti in banda X.

COSMO-SkyMed è un sistema di osservazione della terra per scopi sia militari che civili che permette di acquisire immagini della superficie terrestre sia di giorno che di notte e con qualsiasi condizione meteorologica. Fornisce immagini ad elevata risoluzione spaziale e con tempi di risposta molto rapidi.

Scheda tecnica →

COSMO-SkyMed
Kompsat-5

KOMPSAT-5

KOMPSAT-5 è il primo Satellite SAR (Synthetic Aperture Radar) coreano. KOMPSAT-5 opera nella banda X e ha una risoluzione geometrica che arriva fino a 1 metro. Il satellite è stato lanciato ad Agosto 2013 e viene utilizzato principalmente per applicazioni GIS e monitoraggio delle catastrofi naturali.

Scheda tecnica →

PAZ

Il satellite RADAR spagnolo PAZ è stato lanciato con successo Il 22 Febbraio 2018. Paz si aggiunge alla costellazione RADAR di Airbus già costituita dai satelliti Airbus TerraSAR-X e TanDEM-X. Con un terzo satellite ora in orbita, la costellazione offre servizi fortemente migliorati e offre ai clienti una vasta gamma di vantaggi: rivisitazione giornaliera per monitoraggio o image intelligence; rivisitazioni di 4/7 giorni – per applicazioni interferometriche; capacità di acquisizione raddoppiata – che consente una gamma più ampia di applicazioni di monitoraggio e mappatura

Scheda tecnica →

PAZ
RADARSAT-1

RADARSAT-1

RADARSAT-1 è un sofisticato satellite di osservazione della Terra sviluppato dal Canada per monitorare i cambiamenti ambientali e le risorse naturali del pianeta.Lanciato nel novembre 1995, RADARSAT-1 fornisce al Canada e al mondo intero un satellite RADAR operativo in grado di rilasciare tempestivamente grandi quantità di dati. Dotato di un potente strumento Radar ad Apertura Sintetica (SAR), acquisisce immagini della terra sia durante il giorno che durante la notte, con ogni condizione atmosferica e attraverso la copertura nuvolosa, lo smog o la foschia.

Scheda tecnica →

RADARSAT-2

Lanciato nel dicembre 2007, RADARSAT-2 è un satellite canadese che rappresenta l’evoluzione del precedente RADARSAT-1. Questo satellite offre potenti innovazioni tecniche che miglioreranno la sorveglianza marittima, il monitoraggio del ghiaccio, la gestione delle catastrofi, il monitoraggio ambientale, gestione delle risorse e la generazione di cartografie sia in Canada che in tutto il mondo.La modalità di risoluzione Ultra-Fine, disponibile su RADARSAT-2, acquisisce immagini a una risoluzione spaziale di tre metri. In questa modalità, il radar opera con il più alto tasso di campionamento, pertanto la copertura del suolo è limitata (10 a 30 km).

Scheda tecnica →

RADARSAT-2
SENTINEL-1A E 1B

SENTINEL-1A E 1B

La missione SENTINEL-1 è l’Osservatorio Radar Europeo dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) insieme al progetto Copernicus. La missione prevede l’acquisizione di dati radar in banda C con diverse risoluzioni (fino a 5 m) e coperture (fino a 400 km). Fornisce doppia capacità di polarizzazione, tempi di risposta molto brevi e consegna rapida del prodotto.
La missione è composta da una costellazione di due satelliti, SENTINEL-1A e SENTINEL-1B, che condividono lo stesso piano orbitale.

Scheda tecnica →

TanDEM-X

TanDEM-X, lanciato nel Giugno del 2010, è il satellite gemello di TerraSAR-X. L’obiettivo principale della missione TanDEM-X è generare un modello tridimensionale accurato della Terra che sia omogeneo nella qualità e con un’accuratezza senza precedenti. TanDEM-X vola in formazione ravvicinata con il suo gemello, a poche centinaia di metri di distanza, e i due satelliti acquisiscono dati contemporaneamente, da diverse angolazioni.

Scheda tecnica →

TanDEM-X
TerraSAR-X

TerraSAR-X

Il satellite radar TerraSAR-X è stato lanciato con successo il 15 Giugno del 2007 dalla base russa Cosmodrome in Kazakhistan. Il satellite è stato sviluppato e lanciato grazie ad una partnership tra il Centro Aerospaziale Tedesco (DLR) e una delle società europee leader nel settore dell’informazione geospaziale, Infoterra GmbH.Come tutti i satelliti radar permette di acquisire immagini sia di giorno che di notte e anche in presenza di copertura nuvolosa. Ma in più TerraSAR-X fornirà dati radar di elevata qualità per l’osservazione della terra, per scopi scientifici e non.

Le maggiori applicazioni previste sono: settore forestale, individuazione di disastri naturali, monitoraggio di reti elettriche, creazione di modelli digitali del terreno, generazione di mappe di copertura del suolo, monitoraggio dell’inquinamento e delle correnti in mare, studio di aree geologicamente attive etc. etc.
TerraSAR-X utilizza un moderno sensore radar, il cosiddetto “Synthetic Aperture Radar“ (SAR), radar ad apertura sintetica, che è in grado di produrre immagini ad alta risoluzione. Con il SAR la superficie della terra viene “illuminata” con impulsi ad onde corte tramite un’antenna. L’impulso radar viene riflesso dalla superficie e il segnale di ritorno (detto anche “eco”) viene ricevuto dall’antenna e registrato.

Scheda tecnica →

Vuoi maggiori informazioni sui sensori radar?

Lascia la tua email e un membro del nostro team ti ricontatterà per parlare della soluzione perfetta per te.